Dall'idea alla realizzazione: EA SPORTS X Nike

Vai dietro le quinte con le Nike Hypervenom 3.

Il processo di motion capture di EA SPORTS porta in vita il mondo degli sport nei videogiochi, catturando persino il più piccolo dettaglio per creare scenari davvero coinvolgenti. La Nike Hypervenom 3 è una vera scarpa, realizzata da Nike e ispirata dal processo di motion capture di EA SPORTS. Scopri com'è avvenuta la fase di sviluppo con la collaborazione della squadra di EA SPORTS.

Come si è sentita la squadra nel sapere che una scarpa Nike è stata ispirata dal processo di motion capture di EA SPORTS?

Siamo molto orgogliosi di riuscire a catturare immagini realistiche e nel sapere che tale processo abbia ispirato la Nike Hypervenom 3. È un po' surreale. Siamo stati davvero entusiasti di vederla prendere vita e anche felici del fatto che Nike si sia ispirata al nostro processo creativo. È sempre fantastico avere la possibilità di lavorare sulla progettazione delle nuove scarpe Nike. In un certo senso, anche loro sono d'ispirazione per la nostra squadra di grafici.

In che modo la squadra di EA SPORTS collabora per realizzare i vari oggetti nel gioco?

La tecnologia di motion capture di EA SPORTS aiuta la nostra squadra a scomporre gli oggetti reali in blocchi o forme di base. È un costante processo iterativo di scansione degli oggetti con una serie di tecniche per creare modelli 3D ad alta risoluzione, che poi utilizziamo come materiale di riferimento. Grazie alla creatività e la collaborazione nella nostra squadra di sviluppo, possiamo utilizzare queste forme di riferimento per creare l'oggetto finale nel gioco. È piuttosto divertente. L'effetto della rete sul lato della scarpa è il risultato della nostra comune collaborazione per realizzare sempre prodotti migliori. È fondamentale collaborare per creare dettagli di alta qualità per i giochi di EA SPORTS.

In che modo il Frostbite riesce a dare vita a immagini migliori e davvero realistiche?

Il motore Frostbite ci consente di avere maggiore libertà rispetto al passato. Possiamo spingere i nostri titoli a livelli grafici e meccanici superiori rispetto a prima, mantenendo sempre un ampio margine. Possiamo utilizzare l'infinità di nuove opzioni disponibili nel motore per simulare in che modo i materiali reagiscono alle luci nel mondo reale, attraverso un processo noto come Physically Based Rendering. Questo passaggio ci aiuta moltissimo nel fare quel passo in più per creare le esperienze più realistiche possibili.

Quali sono alcuni dei dettagli più interessanti che avete aggiunto alla scarpa Hypervenom?

Per la Hypervenom abbiamo dovuto intervenire più direttamente, disegnando ogni singola linea nel suo motivo. È stato davvero complesso. Se guardate attentamente, nei lati interni della scarpa sono indicati anche i numeri della speciale edizione limitata. Abbiamo dovuto fare più passaggi per ottenere la gradazione di colore nella parte posteriore destra, ma Nike e la nostra squadra di sviluppo ci hanno dato molta libertà nel decidere il miglior modo per ottenere quell'effetto.

Quanto tempo occorre per realizzare una scarpa nel gioco per EA SPORTS?

Ogni scarpa richiede un paio di processi per poter essere inserita nel gioco. Dopo un primo passaggio da parte del grafico, il lavoro viene rivisto da me con l'aiuto della squadra di sviluppo e insieme forniamo un primo feedback. Ciò accade diverse volte finché ogni minimo dettaglio non è esattamente come vogliamo. Poi viene analizzato anche dai produttori. Tale processo ripetitivo viene fatto su ogni elemento e assicura la massima fedeltà alla visione originale. Per una scarpa, l'insieme di queste fasi dura circa una settimana.

A quante fasi diverse di motion capture viene sottoposta una scarpa durante lo sviluppo?

Da quest'anno utilizziamo una nuova tecnica per catturare gli oggetti, usando uno scanner dotato di maggiore risoluzione. Normalmente viene fatto una solta volta per contenuto. Ma se alcuni dettagli fossero ancora assenti, viene richiesta un'ulteriore scansione. 

C'è qualcos'altro che vuoi evidenziare sul processo di sviluppo della scarpa per EA SPORTS?

Per noi è importante sottolineare che non si tratta mai dello sforzo di una sola persona. Ogni scarpa o elemento nei nostri titoli passa dalle "mani" di varie persone. Ognuna delle quali si impegna al massimo per ottenere il meglio (dando quel feedback all'ultimo minuto o aggiungendo quel dettaglio microscopico alla scarpa) e rendere giustizia alla controparte originale. Desideriamo ringraziare i grafici, la squadra di sviluppo e tutte le persone di Nike per l'opportunità offerta e per il risultato finale. In definitiva, ai grafici è stata concessa la libertà di aggiungere le proprie varianti qui e là, affrontando la fase creativa come meglio credevano. Ed è ciò che lo ha reso un progetto speciale. 



Vuoi lavorare in EA? Visita la nostra pagina Lavora con noi!

Partecipa alle discussioni su tutto ciò che riguarda EA: leggi il nostro blog, seguici su Twitter e metti "Mi piace" alla nostra pagina di Facebook.

NOTIZIE RELAZIONATE

A porte chiuse - La grafica di Fe

Electronic Arts Inc.
15-dic-2017

La parola a loro: Florian Le Bihan, competitive designer per Battlefield 1

Electronic Arts Inc.
12-dic-2017

A porte chiuse: The Sims 4 Giorno di Bucato Stuff Pack

Electronic Arts Inc.
11-dic-2017