Le navigateur n'est pas compatible.

Désolé, votre navigateur n'est pas compatible à l'heure actuelle. Veuillez télécharger un navigateur compatible pour accéder à ce site.

Fermer
SUGGERIMENTI INFORMAZIONI EROI CAMPAGNA MULTIGIOCATORE Progressione EROI Rey Darth Vader Han Solo Iden Versio Darth Maul Luke Skywalker Emperor Palpatine Bossk Boba Fett Yoda Kylo Ren Lando Calrissian Leia Organa Finn Capitano Phasma Ciubecca Generale Grievous Obi-Wan Kenobi Conte Dooku Anakin Skywalker MAPPE E LOCALITÀ Naboo BASE STARKILLER Kamino Takodana Jakku Yavin 4 MORTE NERA II Endor Hoth Kashyyyk Tatooine Crait D'Qar Bespin Geonosis Kessel MODALITÀ DI GIOCO CLASSI UFFICIALE ASSALTO PESANTE SPECIALISTA VEICOLI MILLENNIUM FALCON SLAVE I SCIMITAR NERO 1 ALA-X T-65B ALA-A RZ-1 AAT AT-RT MTT N-1 STARFIGHTER TIE BOMBER TIE/LN INTERCETTORE TIE DROIDE AVVOLTOIO V-WING ALA-Y BTL-A4 ALA-Y BTL-B ROSSO 5 TIE ADVANCED X1 TIE SILENCER Ala-A RZ-2 AT-ST Ski speeder NOTIZIE FORUM ROADMAP

Esploriamo le località di Star Wars™ Battlefront™ II - Geonosis

Suggerimenti per sopravvivere e dominare sull'ostile pianeta natale dei Geonosiani.

Geonosis è famoso per essere stato il teatro di eventi che hanno dato inizio alle Guerre dei Cloni. Supervisionati dal Conte Dooku (leggi la nostra intervista a Corey Burton, doppiatore di Dooku nella versione in lingua inglese di Star Wars Battlefront™ II) e dal suo maestro Darth Sidious, i piani per la costruzione della Morte Nera , oltre che dell'intero esercito di droidi dei Separatisti, sono stati sviluppati proprio su Geonosis in collaborazione con i nativi Geonosiani.

Anche se la portata devastante di questi minacciosi progetti sarebbe emersa solo molti anni dopo, i Jedi vengono a conoscenza dei malvagi piani dei Signori dei Sith e giungono sul desolato pianeta, scatenando una violenta battaglia tra i cloni sotto il loro comando e le forze dei Separatisti. Non molto tempo dopo, la costruzione della super-arma distruttrice di mondi ha inizio nell'orbita di Geonosis, pianeta che viene sterilizzato dall'Impero per garantire l'assoluta segretezza del progetto.

Geonosis è il pianeta su cui è stato fabbricato l'esercito di droidi dei Separatisti e nella cui orbita ha preso il via la costruzione della Morte Nera.

 

Combattendo su Geonosis* in Star Wars Battlefront II è impossibile non notare gli enormi alveari a spirale costruiti da e per gli industriosi nativi simili a insetti. Alcune grandi navi nucleo, progettate per trasportare intere armate di droidi in tutta la galassia, sono riconoscibili dalla forma sferica. È uno scenario arido e poco ospitale, colorato da infinite sfumature di rosso e marrone.

Inutile negarlo: Geonosis è un luogo ostile. Ecco perché vi daremo qualche suggerimento non solo per sopravvivere più a lungo, ma anche per puntare dritti alla vittoria.

Che tu voglia ostacolare l'avanzata dei cloni alla guida dei droidi o rottamare qualche "ferraglia" a colpi di blaster, abbiamo dei preziosi consigli da darti.

 


Nome località: Geonosis – Alveare Trippa
Caratteristiche principali: teatro della prima grande battaglia delle Guerre dei Cloni. Non molto tempo dopo, sulla superficie desolata si è consumato un secondo scontro tra Repubblica Galattica e Separatisti.
Modalità di gioco disponibili: Assalto galattico, Eliminazione, Eroi contro malvagi e Arcade personalizzato.

"Insieme, fratelli!" – Ufficiale dei cloni soldato durante un assalto per riconquistare i turbolaser su Geonosis.


 

Le gole

All'inizio della modalità Assalto galattico, lo scontro tra forze separatiste e della Repubblica Galattica si accende in una grande rete di gole, con caverne scavate nelle pareti rocciose e torri-alveare costruite dai Geonosiani che compongono il caratteristico e irregolare paesaggio di questa parte del pianeta.

Osservando l'area, non possono sfuggirti gli allarmati nativi che sfrecciano sopra la tua testa e quelle dei tuoi compagni, strepitando ed emettendo suoni gutturali tutt'altro che amichevoli. I Geonosiani sono noti per la forte etica lavorativa e la grande abilità ingegneristica, come testimoniano le loro sofisticate fabbriche di droidi sul pianeta. Prima che inizi la battaglia, veniamo a sapere che i cloni soldato sono stati respinti mentre tentavano di piazzare esplosivi in una di queste fonderie.

Così, per sopravvivere e continuare l'assalto, i cloni devono richiedere l'invio di rinforzi. È possibile farlo solo occupando due obiettivi, identificati dagli ultimi soldati rimasti in campo. Il primo è un AT-TE fuori uso che si trova sul dirupo a ovest. Il secondo è una stazione di comunicazione in fondo a una gola a est. Entrambi gli obiettivi devono essere conquistati accedendo ai terminali presenti sul posto. I droidi schierati in difesa devono invece fare tutto il possibile per fermare i cloni.

Una vista dall'alto dell'aspra superficie di Geonosis.

 

La vittoria in questa prima fase, che tu combatta in attacco o in difesa, dipende in gran parte dalla tua capacità di coordinarti con i compagni. È praticamente impossibile attaccare o difendere gli obiettivi da soli, perciò resta insieme ai tuoi alleati e sfrutta il sistema delle squadre.

Se giochi come clone soldato di classe Ufficiale, usa lo scudo di squadra per proteggere efficacemente i tuoi compagni di team dai colpi di blaster a lungo raggio, specie in fase di cattura di un obiettivo. In questo modo, inoltre, costringerai i nemici ad avanzare. Se combatti con i Separatisti, la prima cosa da fare è mettersi al riparo nei pressi di un obiettivo. Attiva l'abilità Avanguardia del droide di classe Assalto per muoverti più velocemente e arrivarci più in fretta.

Inoltre, sfruttando i ripari e la verticalità delle montagne circostanti è possibile trovare ottimi appostamenti per i soldati di classe Specialista e Assalto. Quando hai accumulato abbastanza Punti Battaglia, investili in soldati jet dotati di jetpack o in droidi razzo B2-RP. Queste unità forniscono un modo rapido e divertente per attraversare le formazioni rocciose e, se abbinate a un uso sapiente del lanciarazzi, possono dare filo da torcere ai nemici.

Se vuoi tentare un approccio più astuto e sicuramente meno prevedibile, sfrutta le gallerie presenti nelle due formazioni rocciose principali. Molti giocatori tengono ai concentrarsi sui lati delle montagne, perciò passandoci in mezzo potresti sorprenderli con efficaci attacchi ai fianchi!

I suggerimenti appena forniti sono validi anche per la modalità Eliminazione su Geonosis. Se ti serve qualche dritta veloce su Eliminazione, leggi il nostro articolo dedicato alla spiaggia di Kachirho e scorri in giù fino all'ultima sezione.

La battaglia per gli Hardcell

Se i cloni riescono ad assumere il controllo dell'AT-TE e a chiamare rinforzi, i combattimenti in stile guerriglia che hanno arroventato le gole lasciano il posto a una guerra in campo aperto. Passando dagli ambienti angusti della fase precedente alle vaste distese desertiche di Geonosis, si notano le enormi navi nucleo in lontananza e la guerra su vasta scala di Geonosis entra finalmente nel vivo.

Obi-Wan Kenobi al comando dei cloni su Geonosis.

 

Rispondendo alla richiesta d'aiuto dei loro fratelli, i trasporti LAAT/c arrivano al fronte con nuovi carri da battaglia AT-TE agganciati alle loro potenti morse magnetiche, pronti a essere schierati. Questi colossi meccanici a sei zampe sono cruciali per la prossima missione dei cloni, che prevede di far avanzare il fronte e di attaccare due trasporti Hardcell dei Separatisti.

Ci sono due aspetti da tenere a mente in questa seconda fase della battaglia.

Per prima cosa, le "vite" a disposizione della Repubblica Galattica fanno riferimento agli AT-TE e non più ai soldati. Pertanto, attaccare gli AT-TE (o difenderli, nel caso della Repubblica Galattica) è fondamentale per il successo dell'esercito di droidi. Regola le tue tattiche di conseguenza, trascurando la fanteria nemica che non ti minaccia direttamente e concentrando gli attacchi sui carri da battaglia, il cui punto debole è sotto il telaio.

Se combatti per la Repubblica Galattica, ricorda che un uso corretto degli AT-TE è cruciale per vincere. L'AT-TE dispone di tre abilità. Supporto tattico aiuta gli alleati circostanti ricaricandone le abilità e scansionando l'area in cerca di droidi. Cannone ad accelerazione di massa attiva la modalità Assedio dell'AT-TE, aumentandone notevolmente la potenza di fuoco. Carica a ioni, infine, pur essendo estremamente efficace contro gruppi di droidi di fanteria grazie al suo ampio raggio d'azione, è utile soprattutto per indebolire gli Hardcell e permettere ai tuoi cloni alleati di distruggerli.

Il Generale Kenobi, gli AT-TE e il 212esimo Battaglione d'Attacco in azione per riconquistare i turbolaser.

 

Osserva attentamente la traiettoria dell'abilità Carica a ioni per capire quanto devi essere vicino agli Hardcell per riuscire a colpire il bersaglio.

Nel complesso, gli AT-TE sono eccellenti come mezzi di supporto per la fanteria, non solo perché ne potenziano le abilità, ma anche perché possono fornire fuoco di copertura da una posizione elevata. Se i Separatisti non riescono a difendere gli Hardcell, l'impatto causato dal crollo delle strutture scatena delle tempeste di sabbia che annunciano la fase finale della battaglia.

L'ultimo assalto

Le furiose tempeste possono essere usate come copertura per avanzare verso il nemico. Laser e spade laser sono comunque visibili, perciò ricorda di spegnere la spada laser se usi un eroe che ne è equipaggiato. Il comando predefinito per farlo è il tasto 2 su PC, il tasto triangolo sul sistema PlayStation®4 o il pulsante Y su Xbox One.

Se vuoi divertirti a sorprendere i nemici, avvicinati con la spada laser spenta e accendila quando sei a pochi passi da loro, magari esclamando un sardonico "Salve a tutti!".

Il numero di rinforzi disponibili varia a seconda dei danni provocati dai Separatisti agli AT-TE della Repubblica durante la seconda fase. Comunque sia, l'obiettivo dei cloni è uno soltanto: avanzare fino all'ultimo.

Il Generale Grievous, comandante supremo dei Separatisti, guida l'esercito di droidi contro gli avversari.

 

Per vincere la partita, la Repubblica Galattica deve entrare con gli AT-TE nella grande area di cattura a nord. In questa zona si trovano i turbolaser semoventi d'artiglieria pesanti (SPHA-T), assediati dai Separatisti. In caso di successo, i cloni possono riconquistare gli SPHA-T, tra le armi terrestri più potenti nell'arsenale della Repubblica Galattica, e puntarli contro le navi nucleo separatiste.

A questo punto la strada può sembrare tutta in discesa se giochi dalla parte dei cloni, ma non illuderti! I Separatisti stanno radunando tutte le forze rimaste per respingere l'assalto.

I droidi ragno traccianti OG-9, schierati come ultima ma efficace linea di difesa, possono danneggiare gravemente gli AT-TE con i loro cannoni laser. Bossk e Boba Fett sono due malvagi efficaci a lungo raggio che possono rivelarsi molto utili per le forze del Lato Oscuro schierate in difesa, anche grazie alle loro abilità di tipo esplosivo da usare contro gli AT-TE. Il Lato Chiaro può reagire schierando eroi come Han Solo o Leia Organa.

Inoltre, non dimenticare di richiedere STAP e speeder BARC come rinforzi! Sono veicoli agili e potenti che possono fare la differenza contro i soldati nemici in campo aperto.

–Daniel Steinholtz (segui Daniel su Twitter @dsteinholtz)

Questo articolo fa parte della serie "Esploriamo le località di Star Wars Battlefront II" in cui forniamo maggiori spiegazioni e suggerimenti per ogni località disponibile nel gioco. Leggi le nostre precedenti escursioni a Kessel, Mos Eisley, Theed e Kashyyyk, poi torna spesso a trovarci per esplorare altri angoli della galassia lontana, lontana. E, come sempre, continua a seguire questa pagina per tenerti aggiornato su Star Wars Battlefront II.

*Tutti gli aggiornamenti richiedono Star Wars™ Battlefront™ II su piattaforma applicabile (venduto separatamente), tutti gli aggiornamenti di gioco, una connessione a Internet, un Account EA e, per gli utenti di piattaforme di gioco domestiche, un Abbonamento Xbox Live Gold o PlayStation®Plus (entrambi venduti separatamente).