Battlefield V FIFA 19 Madden NFL 19 The Sims Anthem Pagina principale Electronic Arts Pagina principale Electronic Arts

Abbonati e risparmia

Iscriviti a EA Access Iscriviti a Origin Access

SpecialEffect continua a dare a tutti la possibilità di giocare

Siamo molto orgogliosi di avere così tanti fantastici giocatori in tutto il mondo e onorati di sapere che per alcuni, i giochi rappresentano uno strumento importantissimo per migliorare la loro vita quotidiana.

SpecialEffect gioca un ruolo fondamentale nel trasformare questo bisogno in realtà per molti giocatori. Lo scopo di questo ente benefico con sede nel Regno Unito è quello di riportare l'allegria nelle vite dei giocatori con disabilità fisiche. Il team di terapisti ed esperti di tecnologie di SpecialEffect confronta, modifica o crea configurazioni personalizzate per i comandi dei giochi in base ai bisogni dei giocatori e offre supporto a tempo indeterminato per aiutarli a divertirsi giocando a titoli come FIFA e Mass Effect: Andromeda. Il gioco può avere un effetto positivo sulla terapia, sulla fiducia in se stessi e sulla riabilitazione.

Siamo felici di condividere alcune storie che raccontano il lavoro di questa associazione e spiegano come è possibile rendere i videogiochi più accessibili a tutti. 

George Dowell era il classico adolescente che trascorreva la maggior parte del suo tempo giocando con i videogiochi e praticando sport. Aveva appena compiuto 17 anni, quando fu coinvolto in un incidente d'auto che lo lasciò paralizzato dal petto in giù.

George trascorse i 10 mesi successivi in ospedale per la riabilitazione, cercando un modo per tornare a giocare con i suoi videogiochi preferiti ma, a causa dell'incidente, il movimento delle mani e delle braccia era molto limitato.

Usare un controller classico era fuori discussione, perché non poteva più stringerlo e premere i tasti adeguatamente, perciò non poté fare altro che rinunciare e dedicarsi ad altri passatempi. Dopo essere stato dimesso dall'ospedale, ha conosciuto SpecialEffect che, grazie a una configurazione personalizzata, ha permesso a George di giocare di nuovo con i suoi videogiochi preferiti.

"Sono una persona competitiva" ha detto George, "Poter giocare a FIFA 18 mi ha aiutato tantissimo ad affrontare le sfide della mia vita e tutto grazie al grande lavoro svolto da SpecialEffect". 

Lo stesso tipo di tecnologia è attualmente usato da Corey, un ragazzo di Birmingham, con mobilità ridotta della parte sinistra del corpo a causa dell'emiplegia.

Per via delle sue limitazioni fisiche, non poteva fare altro che guardare i suoi amici giocare a FIFA 17 e i suoi genitori gli davano un controller non collegato per farlo sentire coinvolto nel gioco.

Ma dopo aver conosciuto il team di SpecialEffect, Corey ora usa una configurazione creata appositamente per lui e si diverte molto a giocare a FIFA autonomamente, da solo e contro gli amici e la famiglia.

In seguito a un incidente in bicicletta, Will Clark, originario della Cumbria, subì un infortunio alla spina dorsale, che gli permette di muovere solo testa e spalle.

Mi avevano detto che non avrei mai più potuto giocare a giochi come FIFA…

"I giochi facevano parte della mia vita prima dell'incidente ed erano una vera occasione per socializzare; era fantastico sfidare gli amici o semplicemente trascorrere il tempo da solo", ha detto Will. "Chiesi consiglio in ospedale e mi dissero che non avrei mai più potuto giocare a giochi come FIFA".

Ora, con l'aiuto di pulsanti azionati con le spalle e controllando la levetta analogica tramite il mento, Will gioca a FIFA 17 con la modalità a due pulsanti grazie a SpecialEffect.

Paul, un appassionato giocatore e fan di Mass Effect e FIFA, ha subito una ferita alla colonna vertebrale che non gli ha più permesso di continuare a giocare.

Grazie all'aiuto di un joystick controllato tramite il mento, due pulsanti posizionati ai lati della testa e alcuni comandi vocali, Paul è sceso di nuovo sul campo di FIFA 17 ed è impegnato a trovare una nuova casa per l'umanità in Mass Effect: Andromeda.

SpecialEffect è un premiato ente benefico che permette alle persone con disabilità fisiche di beneficiare del divertimento, del senso di inclusione e dell'effetto terapeutico generati dai videogiochi. Supporta persone di tutte le età fornendo loro strumenti personalizzati, prestando attrezzatura e applicando modifiche quando necessario.

 

Segui SpecialEffect visitando il blog e gli account di Instagram, Twitter nonché i canali YouTube.

Notizie relazionate

Battlefield V: alimentare l'enigma

Electronic Arts Inc.
14-dic-2018
Scopri come JackFrags ha ispirato un'elaborata caccia agli Easter egg in Battlefield

Irradiant Cosplay: Project Anthem

Electronic Arts Inc.
7-dic-2018
Scopri come il trailer del gameplay di Anthem ha ispirato una coppia a ricreare lo strale Guardiano

Un messaggio di Mark Darrah e Matthew Goldman - Il Dread Wolf è tornato

Electronic Arts Inc.
7-dic-2018
Stiamo lavorando a un nuovo gioco di Dragon Age da un po' di tempo e sono davvero felice di poter finalmente svelare l'esistenza di questo progetto!
Giochi Libreria dei giochi Notizie Test di gioco Studi Aggiornamenti Origin Access facebook twitter youtube instagram twitch Sfoglia giochi Ultime notizie Centro di assistenza Forum EA Info Lavora con noi United States United Kingdom Australia France Deutschland Italia 日本 Polska Brasil Россия España Ceska Republika Canada (En) Canada (Fr) Danmark Suomi Mexico Nederland Norge Sverige 中国 대한민국 Legale Aggiornamenti sui servizi online Accordo con l'utente Politica sulla privacy e sui cookie (i tuoi diritti di privacy)